Le regole del gioco – Come funziona il processo di denominazione

Chi può proporre un nome

I nomi possono essere proposti da singoli individui e gruppi, come classi scolastiche, scuole materne, associazioni o aziende svizzere. Ogni persona/gruppo può presentare una proposta per il pianeta e una proposta per la stella. È consentita la partecipazione multipla. Per i gruppi, indicare il nome di una persona di contatto.

Chi effettua la preselezione

La preselezione viene effettuata da una Commissione di persone con competenze astronomiche  professionali e amatoriali; la loro scelta si basa su una lista di criteri. La Commissione seleziona un massimo di dieci proposte e le sottopone a votazione pubblica.

Chi può votare

Possono votare tutti coloro che risiedono in Svizzera durante il periodo di voto che va dal 10 ottobre al 10 novembre 2019. Le votazioni si svolgeranno per via elettronica utilizzando un modulo che sarà poi disponibile su questo sito.

Quali nomi possono essere proposti

Si potrà inviare una proposta di nome per la stella e un’altra per il pianeta. I due nomi devono avere una relazione diretta tra loro e, se possibile, la scelta deve essere tale da consentire in futuro una denominazione di altri corpi, al momento sconosciuti, esistenti nel sistema stellare. Ad esempio si può proporre per la stella il nome Tell e per l’esopianeta Stauffacher.

Il nome stesso non deve eccedere le 16 lettere, essere preferibilmente composto da una sola parola e facile da pronunciare. Una breve relazione esplicativa (fino a 100 parole) dovrebbe fornire le motivazioni della proposta.

Quali nomi non sono ammessi

Non sono ammessi:

  • I nomi di persone ancora in vita o di persone decedute meno di 100 anni fa
  • I nomi di persone note soprattutto per le loro attività militari, religiose o politiche
  • Marchi e altri nomi di importanza commerciale
  • Nomi delle organizzazioni che partecipano alla procedura di selezione
  • Acronimi o parole inventate
  • Nomi che non possono essere utilizzati in generale a causa di restrizioni del diritto d’autore (ad esempio personaggi di libri o film)
  • Parole contenenti cifre o segni di punteggiatura
  • Nomi offensivi
  • Nomi di animali domestici

Ci riserviamo inoltre il diritto di escludere nomi troppo simili a quelli di oggetti astronomici esistenti (vedi ad esempio il database MPC). Le regole ufficiali sono disponibili sul sito web NameExoWorlds.